GLI OTTOCENTO

A Fabrizio De Andre'!
[ biografia ]  [ ringraziamenti ]  [ compagni di viaggio ]

Gli Ottocento si sono ritrovati nel 1999, dentro un legame d'amicizia e attorno al cantare poetico di Fabrizio De André. Sulla rotta cambiano alcuni compagni di viaggio, e approdano all'attuale formazione. Siamo prima di tutto sei amici, ritrovati ad un incrocio di strade diverse, subito dopo la sua morte nel 1999, con il desiderio di suscitare e condividere tra gli amanti delle sue canzoni quell'emozione che attraversa "passaggi e passaggi di tempo". Ci accompagna forte oggi la voglia di far conoscere un'opera entrata di diritto nell' antologia della cultura italiana.

Il loro omaggio è ai valori umani cui De André ha dedicato tutta la sua opera, al genio del cantautore, ed anche agli arrangiamenti musicali di chi lo ha accompagnato, dai primi 45 giri agli ultimi concerti.

Gli Ottocento hanno eseguito in concerto quasi tutti gli album presentandoli nella loro interezza e cercando di avvicinarsi ai suoni e alle atmosfere lì racchiuse, tra cui: Non al denaro non all' amore né al cielo, La buona novella, Storia di un impiegato, Creuza de ma, Tutti morimmo a stento, Anime Salve e storici live come i concerti '79 con la Premiata Forneria Marconi. Sono andati per feste popolari, per caffè curiosi di vita, per teatri, per le notti bianche di Genova in compagnia ormai piena d'affetto di Don Andrea Gallo.

download download download